Rimedi alle punture

Le punture di zanzara, soprattutto durante i mesi estivi, sono davvero un incubo: fastidiose, antiestetiche e purtroppo anche pericolose (gli insetti particolarmente temibili non mancano affatto), meritano davvero la massima attenzione per poter essere contrastate in maniera efficace.

Oltretutto, in questo periodo di crisi economica i comuni stanno tagliando sempre più spesso i servizi di disinfestazione pubblica contro le zanzare, di conseguenza è davvero molto importante provvedere al meglio, in maniera autonoma, a proteggersi da questi fastidiosissimi insetti.

Quali sono, dunque, i migliori rimedi da adottare contro le zanzare?

Il rimedio più efficace in assoluto, nonché quello più tradizionale, è rappresentato dalle zanzariere: queste strutture, che peraltro non arrecano alcun disturbo dal punto di vista estetico, così come sul piano della visibilità dall’interno all’esterno dell’edificio, impediscono l’accesso degli insetti in maniera meccanica, dunque consentono di isolare in maniera impeccabile l’abitazione da questi sgraditi ospiti.

Sebbene le zanzariere siano, senza alcun dubbio, la soluzione più affidabile per proteggersi dalle zanzare mentre si è in casa o in terrazzo, rimane il problema delle punture di insetto quando si è all’aperto.

Per quanto riguarda la protezione dalle zanzare in giardini ed ambienti ben circoscritti, uno dei rimedi che hanno riscosso maggiore successo negli ultimi periodi è rappresentato dalle cosiddette zanzariere laser, ovvero delle zanzariere che emettono un particolare fascio di luce che attira gli insetti e che li fulmina nonappena ne entrano in contatto.

L’efficacia di queste soluzioni è piuttosto buona, tuttavia, quando si è in un ambiente aperto, non può certamente garantire una protezione assoluta ed impeccabile.

Dal punto di vista tecnologico, le opportunità che sono state lanciate sul mercato negli ultimi periodi sono diverse, come ad esempio i repellenti ad ultrasuoni, tuttavia vi sono ancora forti dubbi circa i risultati che questi dispositivi possono realmente offrire.

Per quanto riguarda i “rimedi da giardino”, non si possono non ricordare le classiche citronelle, oppure i gerani ed il basilico, piante che si crede abbiano delle interessanti proprietà contro le zanzare.

In realtà, purtroppo, il contributo che questi rimedi possono garantire nel contrasto alle punture di insetto è davvero molto limitato.

Aspetto sicuramente molto importante per proteggersi dalle zanzare è inoltre legato all’applicazione, direttamente sulla pelle, di particolari prodotti repellenti.

In commercio, la scelta relativa a questi prodotti è piuttosto vasta, e comprende creme, oli, spray e tantissimi altri prodotti da indirizzare direttamente sull’epidermide; inutile dire che è assolutamente preferibile utilizzare questi prodotti dalla funzione preventiva piuttosto che intervenire quando gli insetti hanno già “agito” sulla nostra cute.

In molti casi l’efficacia di questi prodotti si rivela piuttosto interessante, ed effettivamente le zanzare spesso non riescono a pungere una pelle precedentemente trattata in questa maniera.

Vi sono, tuttavia, dei limiti per quanto riguarda questo tipo di soluzione, i quali non possono essere trascurati: questi prodotti, ad esempio, in genere non possono essere applicati sul viso, si ha difficoltà a coprire con le creme in questione tutte le zone del corpo esposte, senza tralasciare ovviamente la scomodità legata al fatto di dover portare sempre con sé questi prodotti e di doverli applicare anche più volte nel corso della medesima serata.

Nel contrasto alle punture di insetto, inoltre, non si possono non citare i cosiddetti “rimedi della nonna”, delle tecniche naturali e piuttosto antiche che, sebbene abbiano un’efficacia non particolarmente eccelsa, possono rivelarsi sicuramente degli aiuti molto validi da questo punto di vista.

Molto interessanti sono gli oli essenziali, come ad esempio quelli di cocco, di geranio, di menta piperita: queste sostanze naturali, venendo a contatto con gli insetti, li stordiscono, rendendoli così pressoché innocui.

Moltissimi secoli fa, tra l’altro, il rimedio più diffuso contro le zanzare era quello di bruciare, in prossimità dei luoghi abitati, piante aromatiche o comunque dall’odore molto forte in grandi quantità.

Si dice inoltre che vestire di bianco sia molto utile per contrastare le punture di insetto: effettivamente le zanzare sono particolarmente attratte dal nero e dai colori scuri, dunque vestire con colori chiari in estate può essere utile anche da questo punto di vista.

Una menzione la merita sicuramente, inoltre, l’Aloe Vera, una pianta che può vantare davvero molteplici interessanti proprietà, sia sottoforma di integratore alimentare che di cosmetico, e che grazie alla sua profonda azione cicatrizzante pare sia molto preziosa sia a livello preventivo che per il trattamento delle punture.

Insomma, i modi per evitare le fastidiose punture di zanzara sono diversi, e possono rivelarsi più o meno efficaci.

Se si parla di protezione dagli insetti in casa, tuttavia, il migliore rimane senza alcun dubbio quello di dotare di zanzariere ogni portafinestra e ogni finestra dell’abitazione, per impedire fisicamente che qualsiasi tipo di insetto possa entrare.

Rivenditore consigliato

Ferramenta Rossi a Varese è uno dei negozi più specializzati per l'installazione di zanzariere ad incasso, scorrevoli o battenti nelle vicinanze di Arcisate, Besozzo o Buguggiate.

Banner Sponsorizzato

Ferramenta rossi

Banner Sponsorizzato

Ferramenta rossi
Tutti i diritti riservati - FERRAMENTA ROSSI S.R.L - P.iva 00199230129 - Privacy Policy - Cookie Policy